1044 West 23th Street
Suite 721 New York NY 10010

RACCONTA IL NOSTRO PROGETTO

Amici Vigili del Fuoco di Monghidoro | Nuovo automezzo polivalente con due versioni scarrabili, modulo per incidenti stradali e anti incendio boschivo

Il progetto, promosso dalla Onlus Amici Vigili del Fuoco di Monghidoro – Distaccamento volontario Vigili del Fuoco di Monghidoro, ha realizzato l’acquisto di un automezzo polivalente con due versioni scarrabili, modulo a T per incidenti stradali, modulo anti incendio boschivo a media e alta pressione.

Il nuovo mezzo è pronto per essere messo in servizio già nell’estate 2019, per la lotta agli incendi e per il soccorso ai  numerosi incidenti che avvengono lungo la statale Futa.

Ma non solo, può essere anche utilizzato come mezzo di trasporto materiali, grazie alla sua scarrabilità nelle emergenze di Protezione Civile.

Quale impatto ha avuto sui beneficiari finali del progetto?

Cosa significa per un piccolo Comune dell’Appennino avere un distaccamento dei Vigili del Fuoco volontari? Molto? Nulla? Un ulteriore peso sulle spalle dei cittadini o una risorsa per il territorio?

Ognuno ha certamente la propria opinione, noi crediamo che un distaccamento di Vigili del Fuoco rappresenti  una ricchezza per il nostro territorio. Non solo rappresenti una ricchezza di valori e d’animo ma anche una ricchezza dal punto di vista economico, da proteggere e mantenere.

Il termine sicurezza ha due accezioni, attiva e passiva: si parla di sicurezza attiva quando, ad esempio, viene adottata una guida prudente su una strada innevata, passiva quando l’auto è dotata di airbag e altri dispositivi di sicurezza e protezione alla guida.

La sicurezza passiva contempla inoltre la possibilità di ricevere soccorso in tempi brevi e, meglio ancora, possibilmente con mezzi e risorse sempre aggiornate, funzionali, moderne. Un distaccamento dei Vigili del Fuoco presente sul territorio crea quindi ricchezza, in quanto migliora la qualità della vita fornendo ai cittadini un valido presidio per gli interventi di soccorso tecnico urgente, proteggenedo le nostre risorse e i nostri beni personali.

Ciò significa migliorare la qualità della vita, stimolare le persone a rimanere sul territorio, che a partire dai Comuni di Loiano, Monghidoro, Monterenzio, San Benedetto Val di Sambro, si estende fino a Monzuno e Pianoro, spingendosi ancora oltre da Castel del Rio fino a Firenzuola e infine, per il Passo della Futa, sfiorando la provincia di Firenze.

Quali sono gli eventuali partner di progetto?

Sono stati inoltre utilizzati fondi raccolti durante questi ultimi anni grazie all’attività di volontariato (cene, sottoscrizioni a premi e auto tassazione degli stessi volontari), alla partecipazione ai bandi della Regione Emilia-Romagna, a donazioni da privati e 5×1000, fino a completare l’intero importo per l’acquisto del nuovo automezzo polivalente.

Galleria foto