Fondazione Carisbo: bandi per la richiesta di contributo

1. Principi generali e di conformità ai principi statutari della Fondazione

Soggetti ammessi a presentare domanda di contributo


La Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna eroga contributi nei settori di attività previsti dalle vigenti disposizioni di legge e dal suo Statuto. I beneficiari sono enti pubblici, enti privati senza finalità di lucro, enti ecclesiastici, cooperative sociali (legge 8/11/1991, n. 381) e imprese sociali (D. Lgs. 24/3/2006, n. 155). I soggetti devono svolgere attività coerenti con le finalità statutarie della Fondazione.

Sono esclusi dalle erogazioni (dirette o indirette) enti con fini di lucro, imprese di qualsiasi natura (ad eccezione di quelle a finalità sociale sopra citate e delle imprese o società strumentali della Fondazione stessa), singole persone fisiche, partiti, movimenti politici, organizzazioni sindacali o di patronato.

Criteri per la valutazione delle richieste

1. Nella valutazione delle iniziative il Consiglio di amministrazione definisce metodi e parametri, desunti dagli obiettivi, dalle linee di operatività e priorità degli interventi, nonché dal sistema dei valori di riferimento e con un’attenta valutazione dei costi in relazione ai benefici attesi, ispirati a principi di imparzialità, comparazione e trasparenza.
2. I progetti e le iniziative ritenuti ammissibili vengono sottoposti alle valutazioni di merito del Consiglio di amministrazione avuto riguardo:
– alla congruità dei progetti rispetto ai documenti di programmazione della Fondazione;
– alla capacità di lettura del bisogno cui il progetto intende fare fronte e all’adeguatezza della soluzione proposta;
– alla sostenibilità economica e alla fattibilità, anche finanziaria, dell’iniziativa;
– ai profili innovativi dell’iniziativa o del progetto e della sua capacità di perseguire i fini dell’erogazione;
– alle caratteristiche del richiedente in termini di esperienza maturata nel settore o nella realizzazione di iniziative analoghe, di capacità di gestire professionalmente l’attività proposta e di reputazione.
3. Nella scelta dei progetti e delle iniziative da finanziare, il Consiglio di amministrazione privilegia, di norma, quelli:
a) caratterizzati da un adeguato grado di innovatività in termini di risposta al bisogno, di modalità organizzative o di impiego delle risorse;
b) capaci di proseguire l’azione attraverso la generazione diretta di risorse, l’attrazione di proventi futuri o la presa in carico dell’iniziativa da parte di altri soggetti pubblici o privati;
c) in grado di mobilitare altre risorse (co-finanziamento), sia provenienti da altri soggetti finanziatori, che da autofinanziamento.
4. I soggetti che hanno proposto iniziative possono ricevere informazioni circa lo stato di avanzamento delle pratiche e gli esiti del processo di selezione secondo le procedure operative definite dalla Fondazione

Disciplinare interventi erogativi e regolamento delle attività istituzionali

Il Disciplinare per gli interventi erogativi ed il Regolamento delle Attività Istituzionali sono parte integrante della richiesta di contributo e disciplina e regola il rapporto tra il richiedente e la Fondazione cassa di Risparmio in Bologna.

2. Presentazione della richiesta

Le richieste di contributo si presentano accedendo all’area riservata.
Per i nuovi utenti occorrerà preventivamente registrarsi seguendo le procedure indicate.
Gli utenti già registrati potranno accedere all’area riservata con le proprie credenziali.

3. Termini di presentazione

La Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna esamina le richieste di contributo nel rispetto delle seguenti scadenze temporali: 31 ottobre 2016 e 31 maggio 2017.

4. Valutazione della richiesta

L’accoglimento o meno della domanda di contributo viene comunicato tramite lettera.

5. Rendicontazione dell’iniziativa

Ai fini dell’erogazione del contributo accordato, si fa richiamo al Disciplinare per gli interventi erogativi e al Regolamento delle attività istituzionali.

La documentazione da fornire obbligatoriamente alla Fondazione ai fini delle necessarie verifiche funzionali all’erogazione del contributo a consuntivo del progetto, ovvero per stati di avanzamento, è costituta da:

  • modulo di monitoraggio e rendicontazione da compilarsi in modo esaustivo in ogni sua parte e recapitare in copia cartacea sottoscritta alla sede della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna (Via Farini, 15 – 40124 Bologna), unitamente agli allegati richiesti
  • modulo per la riscossione del contributo ricevuto al momento della assegnazione dello stesso, da compilarsi in ogni sua parte, e recapitare alla sede della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna (Via Farini, 15 – 40124 Bologna)

6. Monitoraggio delle iniziative

La Fondazione si riserva la facoltà di compiere verifiche periodiche degli interventi al fine di analizzare lo stato di avanzamento dei progetti, nonché la congruità delle informazioni rese dai beneficiari, sia sul contenuto delle iniziative, sia sul piano finanziario sia dei risultati intermedi o finali in fase di conseguimento o conseguiti.