Felsina sempre pittrice. In mostra a Casa Saraceni le Acquisizioni d’arte e donazioni 2014-2016

L’esposizione, visitabile fino al 27 novembre, è dedicata ai 30 dipinti raccolti nell’ultimo biennio dalla Fondazione Carisbo, mediante acquisizioni e donazioni di opere risalenti al periodo compreso tra il Cinquecento e il Settecento. Con questa operazione di recupero e valorizzazione del patrimonio pittorico bolognese, la Fondazione si è concentrata sulla ricerca e riscoperta di autori “minori”, tra cui Alessandro Tiarini, Giovanni Maria Viani, Giovanni Antonio Burrini, Ercole Graziani, Clarice Vasini, Giuseppe Varotti, Pietro Fancelli, etc…

L’operazione di valorizzazione del patrimonio pittorico bolognese

La valorizzazione di questi pittori – secondari ai più noti Carracci, Guido Reni e Guercino solo per celebrità, ma non per qualità della pittura, è fondamentale per accompagnare il pubblico alla riscoperta della storia di Bologna tra Cinquecento e Settecento, ricollocando le opere e gli artisti nel loro contesto storico e sociale d’origine. L’intervento della Fondazione ha inoltre salvato dall’oblio un patrimonio artistico che rischiava di finire disperso e dimenticato dai più.
(scarica il pieghevole in formato Pdf)

Informazioni sulla mostra

Inaugurazione: giovedì 15 settembre 2016 alle ore 17.00

Sede
Casa Saraceni
via Farini, 15 – Bologna

Periodo di apertura
Da giovedì 15 settembre a domenica 27 novembre 2016

Ingresso gratuito

Orari di apertura
martedì – venerdì ore 15.30-18.30
(martedì 4 ottobre S. Petronio e martedì 1 novembre Ognissanti ore 10.30-18.30)
sabato e domenica ore 10.30-18.30
(sabato 1 ottobre ore 10-19)
Chiuso il lunedì

Condividi su: