1044 West 23th Street
Suite 721 New York NY 10010

Musica in Santa Cristina. Quarto appuntamento della rassegna Sinfonico da Camera

La ricerca sonora, ed insieme la sperimentazione sulle potenzialità timbriche e meccaniche del pianoforte, caratterizzano il programma del prossimo appuntamento con la VII edizione di Musica in Santa Cristina, per la rassegna Sinfonico da camera – Viaggio alle radici della grande musica. Lunedì 3 marzo (inizio 20.30, ingresso libero), la chiesa di Piazzetta Morandi ospiterà il duo formato da Matteo Fossi e Marco Gaggini, impegnati nelle versioni per due pianoforti di lavori orchestrali di Bartók, Schoenberg e Brahms. L’introduzione al concerto sarà curata dallo stesso Duo Fossi-Gaggini.

«…suono e stato d’animo. È solo di questo che si tratta. I miei Pezzi op. 16 non sono assolutamente sinfonici – semmai il contrario – nessuna architettura, né struttura. Solo un brillante e ininterrotto interscambio di colori, ritmi e stati d’animo». La trascrizione per due pianoforti, ad opera di Anton Webern, dei Pezzi op. 16 di Arnold Schoenberg, o quella approntata da Béla Bartók della propria Suite orchestrale op. 4, mettono senza dubbio alla prova l’abilità dell’autore-trascrittore nel trasferire sulle due tastiere le infinite sfumature di un’orchestra. Vi si aggiunge, specie nel caso di Bartók, la comprensibile esigenza di eseguire le proprie opere in concerto con una maggiore ‘economia di mezzi’ (la sua Suite fu infatti ripensata per essere interpretata in duo con la moglie Ditta Pásztory); o il desiderio di presentarle in anteprima privata, come per la Quarta Sinfonia op. 98 di Johannes Brahms, che l’autore eseguì insieme al collega Ignaz Brüll di fronte ad una platea di amici e critici, prima di presentarne al grande pubblico la versione orchestrale.

Matteo Fossi e Marco Gaggini: tra tradizione e riscoperta

Proprio alla Quarta Sinfonia di Brahms è particolarmente legato il duo composto da Matteo Fossi e Marco Gaggini, formatosi nel 2006, e che, accanto al repertorio tradizionale per la formazione a due pianoforti, privilegia la ricerca nel campo delle trascrizioni d’autore, riscoprendo capolavori, praticamente scomparsi, dei compositori tra i più significativi della storia della musica. Il Duo ha pubblicato l’integrale delle Sinfonie di Brahms, nella versione per due pianoforti, per Universal, cui ha fatto seguito un secondo cd brahmsiano per Decca. Nel 2013 ha registrato per Brilliant Classics – per la prima volta in un unico progetto discografico – l’opera per due pianoforti di Bartók e Ligeti, cui farà seguito nel 2014 un nuovo importante lavoro dedicato ad Arnold Schoenberg e alla sua Scuola. Intensa anche l’attività concertistica del Duo, ospite di importanti festival italiani e sale fra cui l’Auditorium di Milano e “I Concerti del Quirinale” a Roma, e protagonista di tournée concertistiche in Europa ed Estremo Oriente.
Sinfonico da Camera II
Viaggio alle radici della grande musica
Lunedì 3 marzo 2014

MATTEO FOSSI pianoforte
MARCO GAGGINI pianoforte

Béla Bartók 
Suite per due pianoforti op. 4 bis (1941)

Arnold Schoenberg
Cinque pezzi op. 16 (1912), versione per due pianoforti di Anton Webern

Johannes Brahms
Sinfonia n. 4 in mi minore op. 98 (1888), versione per due pianoforti dell’autore

Introduzione a cura di Matteo Fossi e Marco Gaggini


Matteo Fossi
si perfeziona in pianoforte e musica da camera alla Scuola di Musica di Fiesole, diplomandosi al Conservatorio di Ferrara con il massimo dei voti. Ha frequentato masterclass con Lonquich, il Trio di Milano, Rostropovi?, Pollini. Suona in duo con la violinista Lorenza Borrani (con cui si è distinto nei più importanti concorsi internazionali), e nel 1995 ha fondato il Quartetto Klimt, uno dei gruppi cameristici italiani di riferimento. Dal 2006 costituisce un Duo pianistico insieme a Marco Gaggini. Con queste formazioni, e come solista, si è esibito in tutte le principali stagioni italiane e, all’estero, in importanti teatri e festival in Europa, America e Asia. Collabora costantemente con artisti di rilievo internazionale; incide per Decca, Universal, Nimbus, Hortus, Tactus, Amadeus, Unicef, Fenice D.M. Molto attivo anche come didatta e organizzatore musicale, insegna pianoforte principale al Conservatorio di Avellino e musica da camera alla Scuola di Musica di Fiesole.
Nato nel 1984, Marco Gaggini inizia gli studi pianistici presso il Conservatorio “G. Cantelli” di Novara, dove si diploma nel 2004 col massimo dei voti e la lode. Dal 1999 al 2008 si perfeziona con Pier Narciso Masi, sia come solista che come camerista. Si diploma al Conservatorio di Milano in clavicembalo nel 2009, con il massimo dei voti e la lode. Fondamentale per la sua formazione l’incontro con Christophe Rousset, con il quale si perfeziona a Parigi per due anni. Completa la sua formazione con gli studi in Musicologia (Facoltà di Cremona, Università di Firenze) e consegue la Laurea Magistrale nel 2011. Viene invitato regolarmente in importanti festival, come pianista e come clavicembalista. Incide per Universal, Decca e Brilliant Classic.

Scarica l’INVITO ai concerti di Musica in Santa Cristina 2013-2014

Scarica la BROCHURE di Musica in Santa Cristina 2013-2014

Tutti i concerti sono a ingresso libero, fino ad esaurimento dei posti disponibili, e hanno inizio alle ore 20.30.
Non è consentito l’ingresso a concerto iniziato.

Per ulteriori informazioni:
051 2754127

Share