1044 West 23th Street
Suite 721 New York NY 10010

Musica in Santa Cristina. Ultimo appuntamento della rassegna Sinfonico da Camera

Un’orchestra di voci, che tuttavia si può raccogliere nell’intimità di una chiesa, di un oratorio, di una cappella: il coro è al centro dell’appuntamento conclusivo con la VII edizione di Musica in Santa Cristina, per la rassegna Sinfonico da camera – Viaggio alle radici della grande musica. Lunedì 24 marzo (inizio 20.30, ingresso libero), la chiesa di Piazzetta Morandi ospiterà il Coro Euridice di Bologna diretto da Pier Paolo Scattolin, impegnato in alcune celebri pagine vocali di Duruflé, Britten, Biebl, Scattolin, cui si uniranno poi la soprano Alida Oliva, il baritono Giacomo Contro e il pianista Carlo Mazzoli per l’esecuzione del Requiem di Gabriel Fauré, pagina rara quanto affascinante del compositore francese. L’introduzione al concerto sarà curata da Pier Paolo Scattolin.

Gabriel Fauré: note sul compositore

Gabriel Fauré, che si definiva «né devoto, né scettico», non compose il suo Requiem per una commemorazione in particolare, ma «per il puro piacere di farlo», come ebbe a dire col suo consueto understatement. E malgrado una ricca tradizione ‘in re minore’, la sua è un’opera di grande originalità nella malinconia mai tragica e nell’aspirazione più volte ribadita, appunto, ad una requiem aeternam. Lo sguardo all’antica polifonia modale rende particolarmente efficace la versione per soli, coro e piano elaborata dall’allievo prediletto di Fauré, Roger-Ducasse, mentre faranno da preludio al Requiem quattro brevi brani per coro a cappella, in una sorta di panoramica europea del linguaggio corale novecentesco, come pure delle principali preghiere della tradizione: il Notre Père op. 14 di Maurice Duruflé, ultima opera dell’autore-organista, dedicata nel 1977 alla moglie Marie-Madeleine, Hodie Christus natus est di Pier Paolo Scattolin, che oltre all’attività direttoriale vanta un’esperienza compositiva forte della formazione con Manzoni, Clementi, Grandi, Gotti, A Hymn to the Virgin, anthem giovanile di Benjamin Britten divenuto un popular favourite della letteratura corale, e l’Ave Maria di Franz Biebl, pagina del 1964 ‘scoperta’ in tempi recenti e ad oggi la sua opera più celebre e amata.

La Società Corale Euridice è la più antica istituzione corale laica di Bologna. Protagonista di incisioni e festival in tutta Europa, dal 1976 ne è direttore artistico Pier Paolo Scattolin, studioso e compositore cui si deve l’ideazione, nel 1998, del Festival Corale Internazionale “Città di Bologna”. Alida Oliva, soprano e flautista dolce, collabora con compagini come l’Orchestra Haydn di Bolzano e la Cappella Artemisia. Il baritono Giacomo Contro, vincitore del premio “Zucchelli” 2012 di Bologna, è stato protagonista, al Comunale della stessa città, della Cambiale di matrimonio di Rossini nel 2011. Al pianoforte Carlo Mazzoli, solista accanto a direttori e colleghi quali Evelino Pidò, Rodolfo Bonucci, Rocco Filippini.
Sinfonico da Camera II
Viaggio alle radici della grande musica
Lunedì 24 marzo 2014

CORO EURIDICE DI BOLOGNA
Alida Oliva soprano
Giacomo Contro baritono
Carlo Mazzoli pianoforte
Pier Paolo Scattolin direttore

Maurice Duruflé (1902-1986)
Notre Père op. 14 per coro a cappella (1977)

Pier Paolo Scattolin (1949)
Hodie Christus natus est per coro a cappella (2007)

Benjamin Britten (1913-1976)
A Hymn to the Virgin – anthem per coro a cappella (1934)

Franz Biebl (1906-2001)
Ave Maria per coro a cappella (1964)

Gabriel Fauré (1845-1924)
Requiem in re minore op. 48 (1901)
(versione per soli, coro e pianoforte di Jean Roger-Ducasse)

Introduzione a cura di Pier Paolo Scattolin
La Società Corale Euridice è la più antica istituzione corale laica di Bologna. Protagonista di incisioni e festival in tutta Europa, dal 1976 ne è direttore artistico Pier Paolo Scattolin, studioso e compositore cui si deve l’ideazione, nel 1998, del Festival Corale Internazionale “Città di Bologna”. Nel 2012, il Coro Euridice ha effettuato un tour in Inghilterra esibendosi fra l’altro a Oxford, a Londra e nella prestigiosa Cappella del Trinity College di Cambridge. Alida Oliva, soprano e flautista dolce, collabora con compagini come l’Orchestra Haydn di Bolzano, la Cappella Artemisia, Les Nations. Insieme al Coro Euridice, ha realizzato un cd con la Via Crucis di Liszt, edito da Amadeus. Al suo fianco in quell’incisione era il baritono Giacomo Contro, già vincitore del concorso-borsa di studio “Zucchelli” 2012 di Bologna e protagonista, al Comunale della stessa città, della Cambiale di matrimonio di Rossini nel 2011. Al pianoforte Carlo Mazzoli, solista accanto a direttori e colleghi quali Evelino Pidò, Rodolfo Bonucci, Rocco Filippini, fondatore del Fortepiano Ensemble di Bologna e protagonista di registrazioni discografiche per RCA, Nuova Era, Videoradio, Tactus.

Scarica l’INVITO ai concerti di Musica in Santa Cristina 2013-2014

Scarica la BROCHURE di Musica in Santa Cristina 2013-2014

Tutti i concerti sono a ingresso libero, fino ad esaurimento dei posti disponibili, e hanno inizio alle ore 20.30.
Non è consentito l’ingresso a concerto iniziato.

Per ulteriori informazioni:
051 2754127

Share