Nuovi Bandi di finanziamento per il primo semestre 2018

Nuovi Bandi di finanziamento Fondazione Carisbo primo semestre 2018

In linea con le indicazioni contenute nel Documento programmatico previsionale la Fondazione Carisbo ha pubblicato i nuovi Bandi di finanziamento promossi nella prima metà del 2018, confermando anche per il nuovo anno l’erogazione di contributi attraverso 6 nuovi Bandi per un totale di 3,4 milioni di euro, a sostegno di progettualità proposte da soggetti pubblici e privati senza scopo di lucro, attivi nell’area metropolitana di Bologna, relative ai diversi settori di intervento in cui opera la Fondazione: Arte e Cultura, Welfare Territoriale e Inclusione Sociale, Ricerca Scientifica e Tecnologica (anche in campo medico e ambientale), Educazione e Formazione (anche in campo sportivo).

Introdotto per la prima volta nel secondo semestre del 2017, l’impiego dello strumento del Bando risponde all’obiettivo della Fondazione Carisbo di favorire e ampliare la conoscenza delle organizzazioni che operano sul territorio, instaurando un rapporto di ascolto e prossimità con la comunità locale, rafforzando inoltre la rete sociale esistente attraverso interventi sempre più mirati e in linea con i fabbisogni espressi.

Il calendario di pubblicazione dei nuovi Bandi prevede l’apertura di 4 Bandi (2 specifici, proposti per la prima volta dalla Fondazione, e 2 a portata generale) nel primo semestre del 2018 e di ulteriori 2 Bandi generali a partire dal mese di giugno.

 

Le principali novità del primo semestre 2018

2 Bandi tematici rispettivamente nei settori della Educazione, Istruzione e Formazione e della Ricerca applicata anche in ambito ambientale;
riorganizzazione complessiva delle modalità di erogazione dei contributi attraverso la graduale introduzione di un sistema di rendicontazione online.

 

Nuovi Bandi di finanziamento:
Bando tematico Innovazione scolastica (scadenza 30 marzo 2018) con un budget disponibile di 500.000 euro, inerente il settore dell’Educazione, Istruzione e Formazione e specificamente gli istituti scolastici secondari che intendano realizzare nuovi ambienti per l’apprendimento, laboratori didattici e/o l’acquisto di attrezzature specifiche per sviluppare approcci formativi innovativi, anche funzionali all’inserimento degli studenti nel mondo del lavoro;
Bando tematico Rigenerazione urbana (scadenza fase di pre-selezione 16 aprile, selezione conclusiva 28 settembre 2018) con un budget disponibile di 500.000 euro, inerente la Ricerca applicata anche in ambito ambientale e, più in particolare, i progetti innovativi di recupero, riuso e riattivazione di spazi fisici da utilizzare per funzioni e attività sostenibili e durevoli di tipo sociale, culturale e creativo;
Bando a portata generale relativo all’Area Welfare (scadenza 30 marzo 2018) con un budget disponibile di 1,5 milioni di euro, inerente le iniziative di assistenza alle categorie sociali più deboli, le azioni di contrasto alle povertà, il sostegno all’inclusione e alle iniziative di integrazione e coesione sociale;
Bando a portata generale per l’Arte e la Cultura (scadenza 30 marzo 2018) con un budget disponibile di 400.000 euro, per sostenere proposte mirate allo sviluppo del territorio anche attraverso la realizzazione di eventi e iniziative artistiche, musicali e culturali in genere, fruibili al più ampio pubblico, includendo anche gli interventi di conservazione del patrimonio artistico ed architettonico presente nel territorio metropolitano;
Bando Ricerca Scientifica e Tecnologica, e Bando Educazione, Formazione e Istruzione, inclusa l’attività sportiva (entrambi verranno pubblicati a giugno 2018) con un budget complessivo di 500.000 euro.

 

Nuovo sistema di rendicontazione online:
Conclusa positivamente la fase di test, l’introduzione del nuovo sistema di rendicontazione online consentirà sia di aggiornare la modalità di erogazione dei contributi, sia di abbreviare il necessario iter di monitoraggio amministrativo dei progetti finanziati. Il nuovo sistema sarà utilizzato nel semestre a campione su più iniziative, per essere poi esteso alla totalità delle progettualità attivate. Realizzato anche il “vademecum” per la comunicazione dei progetti finanziati, parte integrante del bando, per supportare le organizzazioni beneficiarie nell’attività divulgativa e di comunicazione, al fine di intensificare sempre più il rapporto di scambio informativo con la Fondazione e il territorio.

Condividi su: