Programmazione partecipata: aperte le consultazioni dal territorio

 

programmazione partecipata Fondazione Carisbo

Un dialogo aperto con la comunità quello avviato da Fondazione Carisbo grazie al nuovo canale diretto alla cittadinanza: un’area del sito costruita ad hoc per raccogliere suggerimenti dal territorio circa le priorità di interesse comune. Compilando l’apposito modulo è infatti possibile comunicare direttamente con la Fondazione per segnalare emergenze e necessità locali in ambito artistico e culturale, sociale, di sviluppo territoriale, formativo ed educativo. Sono diversi i contributi già pervenuti che, insieme a quelli che arriveranno nei prossimi mesi, comporranno un patrimonio di informazioni utili a quella più ampia attività di ricognizione e mappatura dei bisogni comuni avviata già da tempo dalla Fondazione. La comunità si aggiunge così agli enti e alle organizzazioni del territorio, interlocutori di lungo corso che partecipano alla definizione di esigenze e priorità comuni, insieme a studi e ricerche specifiche condotte dalla Fondazione stessa in collaborazione con diversi soggetti certificati. 

Grazie a questo nuova modalità di interrogazione, oggi la consultazione si apre quindi anche alla cittadinanza, nel segno di una gestione aperta e trasparente delle attività. Le segnalazioni raccolte confluiranno infatti nel documento programmatico 2018 ed entreranno a far parte nelle linee di indirizzo del triennio 2018-2020. La programmazione partecipata si svilupperà nel corso dell’autunno 2017, pertanto tutti i suggerimenti dovranno essere inviati alla Fondazione entro e non oltre il 30 settembre.

Condividi su: